Keep It Simple, Stupid!

Rimani sul semplice, stupido!

Ho sempre lavorato un programma semplice perché è il solo modo in cui sono in grado di farlo. Non ero capace di fare il mio inventario con il metodo delle colonne, come consigliato nel Grande Libro di AA. Ma alla pagina 109 del Libro Bianco di SA le istruzioni erano abbastanza semplici da permettermi di fare i miei inventari.

Io ragiono per immagini, perciò quando ho letto nel Libro Bianco, "Lavorare i Passi, lavorare i Passi, lavorare i Passi", mi sono immaginato seduto a una scrivania che faceva inventari, e mi sono sentito sopraffatto. Mi sento molto più a mio agio con la frase “applicare i passi”, piuttosto che lavorarli.

La maggior parte del mio recupero ha origine dal dolore, non dal ragionamento. Quando il dolore di resistere diventa più grande della paura di lasciar andare, è allora che mi arrendo alla volontà di Dio. Dio ha sempre avuto la soluzione prima ancora che io sapessi quale fosse il problema. Quando sono arrivato in SA, il mio sponsor mi disse di affidare il mio programma a Dio e avrei fatto esattamente la cosa giusta al momento giusto.

Quando avevo circa 60 anni, mi stavo uccidendo cercando di evitare di finire in un fallimento finanziario. Quando mi resi conto che non avrei potuto evitarlo, pregai Dio per la volontà e il coraggio di fallire, se quella fosse stata la sua volontà nei miei riguardi. E in un secondo mi liberò completamente dall’ossessione. Poi una voce nel profondo disse: "Vuoi forse dirmi che non credi che Dio sappia esattamente cosa sta facendo nella tua vita?" E poi si mise a ridere. Una settimana, dopo chiamò un acquirente e vendetti il ristorante. Quell'esperienza cambiò la mia vita per sempre.

Avevo una capacità di sopravvivenza che mi permetteva di andare avanti in tutte le situazioni, mi permetteva di non avere mai paura. Potevo guidare il mio camion in mezzo a bufere di neve, andare di notte in zone pericolose della città e dormire dentro il camion per poter essere al mattino il primo in fila per caricare. Mia moglie chiamava quel difetto di carattere "Testa di mulo", e sono certo che fosse difficile vivere accanto a me. Non avevo idea che fosse un difetto di carattere, non potevo immaginarmi di vivere senza averlo, pensavo invece che fosse una cosa fantastica. Dio sapeva invece cosa fosse e, quando fu il momento giusto, iniziò a rimuoverlo. Avevo preso un camion nuovo, c'era a bordo un CD sulla sicurezza stradale e lo ascoltai. Elencava tutti i motivi per cui avrei dovuto indossare la cintura di sicurezza. Mi arrabbiai così tanto che lanciai il CD fuori dal finestrino. Circa venti minuti dopo, allungai la mano e mi misi la cintura di sicurezza. Io non ebbi alcun ruolo in quella scelta. Da allora, non l'ho indossata ogni volta che salivo sul camion, ma ogni volta che ci pensavo, la indossavo. Questo è stato l'inizio di un importante cambiamento di atteggiamento di cui non sapevo nemmeno di aver bisogno. Questa è la preghiera del 7° Passo in azione!

Lo stesso atteggiamento ha poi risollevato la sua brutta testa anni dopo, quando un mio parente cercò di estorcermi del denaro. La mia risposta fu “sul tuo cadavere”. Eravamo arrivati al punto che avrebbero chiamato la polizia se non fossi uscito dalla loro proprietà. Quando tornai a casa, dissi a Dio che non sapevo cosa fare. “Sono disposto a fare qualsiasi cosa tu voglia che io faccia, basta che me lo dici chiaramente”. Quella notte feci un sogno in cui tenevo quel parente tra le mie braccia e il sentimento d'amore era il più forte che avessi mai provato. Il messaggio era di fare ammenda verso di lui, senza dirgli il perché ce l'avessi con lui, ma solo per ripulire il mio lato della strada. La mia parte era che mi ero lasciato prendere la mano dicendo alla sua ragazza perché non gli dovessi niente. Il giorno dopo andai a fare ammenda, e Dio era già andato prima di me, preparandoli per accettarla. La battaglia era finita. La cosa sorprendente era che per quel che mi riguardava, non c'era dell’ego. Non mi sentivo come se avessero vinto loro o come se avessi ceduto io. Mi sentivo bene come se avessi fatto la cosa giusta, avevo preso la strada principale giusto per cambiare. Loro non sono davvero cambiati, ma io sì. Ogni volta che penso a loro, prego per loro.

La cosa che più mi sorprende del recupero è che più mi impegno a farlo, più diventa importante e grande fino a diventare uno stile di vita, proprio come aveva fatto la mia dipendenza. Questo programma porterà alla rovina una dipendenza che funzionava perfettamente bene! Lol.

Mike K. Oregon, USA Sobrio dall’11 novembre 1996

Total Views: 144|Daily Views: 1

Share This Story, Choose Your Platform!