Not So Unique After All

Le nostre storie non sono così uniche, dopotutto

Intorno al 2003, nel mio vecchio gruppo casa a Philadelphia, abbiamo sviluppato un incontro di orientamento per i nuovi arrivati. Avevamo scritto a diversi intergruppi in tutto il mondo, chiedendo se organizzavano incontri di orientamento per i nuovi arrivati. Molti ci hanno risposto condividendo le loro modalità di orientamento e abbiamo combinato le idee ricevute per crearne una che ritenessimo funzionasse meglio per noi. Il nostro obiettivo era aiutare i nuovi arrivati a sentirsi il più accolti possibile e ridurre qualsiasi apprensione che potessero avere. Dopotutto, dicevamo loro, dalla nostra stessa esperienza, eravamo tutti ben consapevoli che la cosa più difficile che probabilmente avessero mai fatto era uscire dalla propria auto, attraversare il parcheggio e aprire la porta per chiedere aiuto.

Ecco il nostro orientamento, così come si è sviluppato nel corso degli anni. Sentiti libero di utilizzarlo e in bocca al lupo!

Incontro di Orientamento

Punti di Discussione Suggeriti

Un incontro diverso da un incontro per nuovi venuti/principianti, questo è un approccio di dialogo più informale, dando al nuovo venuto l’opportunità di fare domande e scoprire di cosa si trattano i nostri incontri ed il programma di recupero dei Dodici Passi.

  1. Dagli il benvenuto e stabilisci che la il nuovo venuto è lì per il proprio recupero personale.
  2. Spiega che si tratta di un incontro informale, diverso da un incontro regolare. Possono chiedere qualsiasi cosa desiderino.
  3. Come hanno sentito parlare di noi?
  4. Leggi: “Lo Scopo di SA” e “Cosa è un Sessodipendente e Cosa è la Sobrietà Sessuale?”
  5. Fai sapere al nuovo arrivato come definiamo la sobrietà:
    1. SA non è una fratellanza con un percorso forzato che deve essere seguito nello stesso modo da tutti.
    2. Ci sono altre fratellanze dei Dodici Passi in cui i membri possono definire la propria sobrietà.
    3. La nostra “Impellente Necessità di Sobrietà”
  1. Niente sesso con se stessi.

Ii. Niente sesso con chiunque non sia tuo coniuge

Iii. Il matrimonio è definito come l’unione tra un uomo e una donna

Iv. Vittoria progressiva sulla lussuria.

  1. La Dipendenza: Spiega che, sebbene i nostri modi di agire possano essere diversi, tutti condividiamo la dipendenza dalla lussuria.
  2. [SERVE VOLONTARIO PER LIMITARE IL TEMPO DI CONDIVISIONE] Racconta brevemente (3 minuti) la tua storia al nuovo arrivato:
    1. Questo permette alla persona di sapere di parlare con un vero sessodipendente.
    2. Offre una dimostrazione dal vivo di apertura, sincerità, impotenza e volontà di guarire.
    3. Chiedi agli altri membri nel gruppo di presentarsi, indicare da quanto tempo sono sobri e raccontare la loro storia in 3 minuti.
  3. Chiedi al nuovo venuto di raccontare perchè è qui, in 3 minuti
  4. Cosa hanno fatto che vorrebbero smettere? Chiedi loro: “Vuoi davvero rinunciare completamente? O solo in parte?” Questa dipendenza è come scendere in un ascensore, e possono scendere in qualsiasi piano vogliano.
  5. In modo generale, spiega il programma dei Dodici Passi di SA per il recupero, la spiritualità del Programma, e sii consapevole delle possibili visioni su Dio che possono avere.
  6. Spiega cosa aspettarsi durante gli incontri:
    1. Quando partecipano agli incontri, possono condividere quando si sentono a proprio agio. Non c’è l’aspettativa che debbano dire o fare qualcosa, tranne presentarsi.
    2. Se non sono sicuri di essere sessodipendenti, possono semplicemente dare il loro nome e dire che sono nuovi venuti, durante l’incontro regolare.
    3. Potremmo non avere un codice di abbigliamento formale, ma non vogliamo essere un fattore di innesco per gli altri.
    4. Suggerisci che, se non sono sicuri di appartenere a questo gruppo, si consiglia di partecipare a sei incontri per aiutarli a decidere.
    5. Spiega il sollevamento delle mani quando le condivisioni sono troppo esplicite, e la possibilità di essere chiamati a condividere.
    6. Spiega la Settima Tradizione.
    7. Spiega la medaglietta delle 24 ore
    8. Offri di scambiare il numero di telefono e assicurati di fare un controllo telefonico su di loro il giorno successivo o nei prossimi due giorni.
    9. Dai loro: Domande e Risposte per i Nuovi Arrivati, il volantino di SA e informazioni sugli incontri locali.
    10. Spiega brevemente cosa significa la Sponsorizzazione/Sponsor temporaneo.
    11. Porta il nuovo venuto all’’incontro qualche minuto prima, in modo che possa conoscere gli altri membri prima che inizi l’incontro. Assicurati di invitarli a uscire per socializzare dopo l’incontro, se qualcosa di simile è stato pianificato dal gruppo.

“Non siamo associati a nessuna religione in particolare, ma preghiamo ad ogni incontro. Dopo un momento di meditazione silenziosa per il dipendente che soffre ancora, dentro e fuori da queste stanze, vorrei chiedere a _________ di guidarci in una preghiera tradizionale della fratellanza dei Dodici Passi.” [Tutti si mettono in cerchio.] “Continuate a tornare! Funziona se lavori su di te—quindi lavora su di te, ne vali la pena!

Nel corso degli anni, è stato un grande piacere osservare i nuovi membri durante questi incontri di orientamento mentre condividevamo queste informazioni con loro e raccontavamo le nostre storie. Molte volte, i nuovi arrivati hanno espresso sorpresa nel constatare che le loro storie non erano poi così uniche. Ci hanno anche detto di sentirsi grati sapendo che c’era aiuto disponibile. Ma soprattutto, hanno detto che l’incontro di orientamento li ha aiutati a sentirsi a casa.

Michael J., Austin, Texas

Total Views: 53|Daily Views: 1

Share This Story, Choose Your Platform!